Home Essays Predilezioni. - Miró
Predilezioni. - Miró PDF Stampa E-mail
Indice
Predilezioni.
Autobiografia di Gramsci
Bernini
Bresson
Caravaggio cineasta
Caravaggio sottile
Cartier-Bresson
Cartier-Bresson ed io
Kafka
Keaton, Chaplin
Miró
Murnau
Omero
Pasolini, Gramsci, Gesù
Pasolini e i giovani
Rembrandt, Caravaggio
Rothko
Tutte le pagine

 

 

Ho visitato con Alexandra la presente mostra delle opere di Juan Miró nel Palazzo dei Diamanti di Ferrara, rimanendo incerto dall’inizio alla fine se mi trovavo e mi perdevo nel giardino dell’Eden o in un teatro di Guerra - tanto meraviglioso e terribile era ciò che vedevano i miei-nostri occhi stupefatti.





Miró ha dipinto per tutta la vita “il sogno e l’incubo di una cosa”, senza sostare due momenti lungo il sentiero appena scoperto, senza dormire due notti dentro la casa appena costruita, inesausto e creativo fino ai suoi adolescenti novantanni.

Il modo di Juan di combinare il nostro mondo terrestre e celeste e il suo inconscio inquietante e gioioso può essere liberamente associato (come punto di partenza: ogni artista è unico per definizione) al modo di Eftimios.

 

(26 marzo 2008)